> Siamo sempre lo straniero di qualcun altro
Siamo sempre lo straniero di qualcun altro
di Giuseppe Giannini
Siamo sempre lo straniero di qualcun altro

Giuseppe Giannini
“SIAMO SEMPRE LO STRANIERO DI QUALCUN ALTRO”
Mostra di pittura
Gradara, Palazzo Rubini Vesin
Dal 6 dicembre 2015 al 6 gennaio 2016
apertura giorni prefestivi e festivi

ingresso libero


Esodi senza tempo e senza destinazione sono quelli descritti nei dipinti di Giuseppe Giannini, l’artista che con rara sensibilità sa descrivere il dramma da lui stesso vissuto dell’immigrazione e del conseguente sentirsi straniero in ogni luogo.
Nei suoi ritratti dal cromatismo deciso e dal poetico realismo si susseguono volti e profili dalle intense espressioni. Uomini, donne e bambini di origini, etnie e di epoche indefinite e indefinibili, diversi tra loro ma tristemente accomunati dall’identico destino di esuli alla ricerca della terra promessa, in viaggio obbligato per sfuggire a povertà, guerra e disperazione. Anime straziate e poveri corpi  “piegati dal peso del fardello dell'esistenza e dal bagaglio che accompagna la fuga dai luoghi del dolore per arrivare in altri luoghi dove non saranno risparmiate solitudine e durezza dell'esistenza”. Durante il periodo natalizio una mostra per riflettere sulla precarietà della vita e per ricordare le condizioni nelle quali continuano a versare ancora tanti, troppi esseri umani in ogni parte del mondo, in quella indifferenza generale che ci rende tutti complici e in parte responsabili.

Giuseppe Giannini, nato a Liegi da una famiglia di emigranti, da oltre venti anni racconta la propria esperienza e quella di intere popolazioni attraverso le sue opere che espone in gallerie di tutta Italia. L’artista si ispira prevalentemente al tema dell’immigrazione e alle conseguenze ricondotte nella storia da questi spostamenti di popoli che “hanno mutato – e continuano a mutare - il paesaggio antropologico delle nostre città”.


La mostra resterà allestita presso Palazzo Rubini Vesin, nel centro storico di Gradara in via Umberto I n°9, dal 6 dicembre 2015 al 6 gennaio 2016.

Apertura al pubblico nei giorni prefestivi e festivi - ingresso libero

Per informazioni sugli orari di apertura:
Gradara Innova
Tel.0541964673 – 3311520659
info@gradarainnova.com